Il primo ballo del matrimonio…che emozione!

Che canzone ci consigli per il primo ballo del nostro matrimonio?
Questa è una domanda abbastanza ricorrente…ed è comprensibile, data l’importanza che viene data al primo ballo della festa di matrimonio!

Noi di Matrimusica, di solito, prima di dare consigli, chiediamo agli sposi indecisi di andare a cercare nella loro memoria quella che è stata la colonna sonora del primo viaggio insieme, il pezzo sulle cui note è avvenuto il fatidico incontro, la canzone con il testo che li rappresenta di più, il sountrack del primo film che hanno visto insieme al cinema ecc…
Talvolta la risposta tarda qualche giorno ad arrivare, ma arriva quasi sempre.

In ogni caso, queste sono le canzoni più gettonate e che più di frequente ci capita di consigliare:

Jovanotti – A te
Whitney Houston – I will always love you
Adriano Celentano- L’emozione non ha voce
Leona Lewis -Bleeding Love
Franco Battiato – La cura
Elvis costello – She
I Don’t Want To Miss A Thing – Aerosmith

Un po’ di galateo..
Per non fare brutta figura con le famiglie (meglio evitare discussioni, almeno il primo giorno…) date un occhio a queste “dritte” su come si gestisce l’apertura delle danze:

-Durante il primo ballo gli sposi danzano soli, tête-à-tête
-Secondo ballo: il papà della sposa danza con la figlia, lo sposo balla con la suocera. In questo caso, è buona norma sincerarsi riguardo ai gusti dei genitori della sposa…non si sa mai la reazione della suocera ;-)
-Terzo ballo: lo sposo balla con sua madre, la sposa con il padre dello sposo

Da questo momento la pista è aperta a tutti! Il testimone di nozze del marito fa da partner alla damigella della sposa (speriamo sia fortunato!), gli sposi dovranno cambiare di frequente cavaliere.

Oddio ma non sappiamo ballare!
Premesso che anche in TV ci sono ballerini che sembrano tutto tranne che ballerini, direi che se non si sa ballare non bisogna farne un dramma…basta lasciarsi andare!

Però ci sono sempre i perfezionisti…c’è chi fa le prove direttamente nella location del matrimonio, per “sondare il terreno” (se la pista è troppo scivolosa…c’è chi si strappa i capelli), e addirittura chi si rivolge a scuole di ballo specializzate!!! Sarà forse per la paura che la performance verrà messa quasi inevitabilmente alla pubblica gogna di YouTube, come in questo caso?