MUSICA PER MATRIMONIO: QUALCOSA STA CAMBIANDO!

IMG_2216MUSICA PER MATRIMONI: L’EVOLUZIONE DEL RUOLO DEL DJ

La musica per il matrimonio  da sempre (o quasi) un elemento importante per la buona riuscita del ricevimento. Con il tempo, però, è cambiata molto… Una volta era affidata ai “complessini” che suonavano (davvero) dal vivo, con alcuni vantaggi, ma anche limiti (per esempio, un repertorio limitato, volume alto anche durante i momenti in cui servirebbe solo un sottofondo, formazione di parecchi elementi, che occupa tanto spazio e altro…) sostituiti, ahimè©, nel corso degli anni (parliamo degli anni 80 e inizio 90), dai “fintimusicisti che lavorano (spesso) come solisti e si limitavano a far finta di suonare una tastiera, ma usavano in realtà  delle basi preregistrate (con suoni orrendi, molto di frequente) e si improvvisavano cantanti, rovinando spesso dei capolavori… con disappunto degli sposi e degli invitati. E purtroppo, questa figura è ancora molto presente sul mercato… anzi, forse ancora di più.

Sul finire degli anni 90 invece si è affacciato un nuovo tipo di servizio, quello del DJ per matrimonio.

Fino a una ventina di anni fa (e anche meno) il DJ veniva associato solo alle discoteche, ma  la situazione è cambiata. Alcuni DJ, si sono focalizzati nella musica per  feste private e matrimoni (noi di Matrimusica® siamo stati tra i primi a crederci al 100% e sviluppare la nostra professionalità  di Wedding DJ, secondo il nostro METODO), andando ad operare in settori una volta monopolizzati dai cantanti. Ma Perchè?

Il primo vantaggio è senza dubbio quello di poter contare su una impareggiabile versalità. Infatti, DJ può passare rapidamente da un genere all’altro, seguendo la pista, per accontentare sposi e invitati di ogni età , senza pause inopportune (si rischierebbe di bloccare il momento di euforia e divertimento). Senza contare poi che la musica da ballare è sempre più bella in versione originale… non c’è niente da fare, specie se si parla di musica dance recente (tipo i Black Eyed Peas, Lady gaga, Bob Sinclar, David Guetta e altri) dove le voci e i suoni sono piuttosto “elettronici”.

Alcuni sposi poi ci hanno chiesto  la loro canzone (per il primo ballo e per l’ingresso nel ristorante) in versione originale, anche quando ci capita di essere affiancati da un cantante. Anche qui, c’è un motivo (spiegato… da voi sposi, peraltro): per fare emergere  il ricordo di un momento importantissimo della vostra vita (la canzone sulle cui note avete ricevuto, o fatto, la proposta di nozze) il suono deve essere il medesimo, altrimenti si può assistere anche a una buona esibizione di un cantante, ma senza che si “accenda” quel meccanismo del cervello che ci permette di rivivere le emozioni di quel momento unico! Certo, è strano, ma vero.

MUSICA PER IL MATRIMONIO, IL DJ E’ ANCHE PSICOLOGO

Il  DJ professionista dovrebbe avere davvero quello che si  chiama il sesto senso, per capire quando è arrivato il momento di coinvolgere gli invitati con il genere giusto al momento giusto, senza stancare, e può passare con destrezza dalla musica raffinata per un aperitivo di classe ai balli di gruppo. Ovviamente, per fare questo, ci vuole cultura musicale e esperienza sul campo. Due doti non comuni, che a noi vengono sempre riconosciute. Non ci credi: leggi le testimonianze degli sposi QUI.

E per l’animazione? Io e i miei collaboratori siamo sicuri che la musica al vostro matrimonio sia importantissima, ma lo sia altrettanto l’interazione con il pubblico. Con l’uso del microfono, senza essere invadenti,  creiamo quel clima di festa e positività , sottolineando i momenti chiave del ricevimento con simpatia e entusismo, anche con i giochi. Il nostro stile, però, è flessibile, se gli sposi gradiscono un intervento dello speaker minimo, no problem: il nostro obiettivo è sempre quello della massima soddisfazione di chi ci ha ingaggiato e di tutti, ma proprio tutti, gli ospiti. da 0 a 100 anni!

E se volessi abbinare un cantante?

Talvolta, potrebbe essere una soluzione interessante… abbiamo dei cantanti professionisti con cui abbiamo già lavorato, per arricchire il ricevimento. I cantanti, però, devono fare i cantanti! Solo nterventi mirati, specie nella prima fase del ricevimento, e, nota fondamentale, sempre coordinati con quelli del deejay che fa da regia  all’evento. Solo in questo caso, il buon risultato è garantito!

Ti invitiamo ad approfondire l’argomento nella sezione “COME LAVORIAMO“, dove ti mostriamo davvero come ci “muoviamo” sul campo per rendere speciale il tuo matrimonio! A presto, Jody

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *